Capitolo finale della vicenda giudiziaria di Rita Bonaccorso, ex moglie di Totò Schillaci. La villa di Palermo, al centro di una durissima battaglia legale, è stata venduta all’asta: qui hanno vissuto Rita e Totò, crescendo i loro figli. La Bonaccorso aveva contratto anni fa, dopo il fallimento di una gioielleria (di cui è stata giudicata “socia apparente”), un ingente debito. Per questo motivo la sua casa era finita all’asta.

Nell’aprile del 2016, tra molte polemiche, era stata sfrattata e lo scorso 24 ottobre la villa con piscina (il cui valore era stato stimato attorno ai due milioni di euro) è stata venduta a una somma di circa 300 mila euro. Rita Bonaccorso ha perso tutto e ora si ritrova senza un tetto. Negli ultimi anni era stata più volte in televisione: ha tentato il suicidio, ha minacciato di demolire la villa e poi aveva vissuto a lungo in una roulotte parcheggiata di fronte.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia