Veronica Panarello sarà processata per calunnia nei confronti del suocero, Andrea Stival. La donna, già condannata a 30 anni di reclusione per il delitto del figlio di 8 anni, Loris Stival, aveva accusato il suocero di aver ucciso il piccolo, per impedirgli di rivelare una loro presunta relazione.

Come spiega BlogSicilia.it, il rinvio a giudizio della donna per calunnia è stato disposto dal Gip di Ragusa, Ivano Infarinato, che ha fissato la prima udienza per il prossimo mese di novembre. Veronica Panarello, condannata anche in secondo grado, ha sempre continuato a dichiararsi innocente.