Veronica Panarello sarà sottoposta ad una risonanza magnetica alla testa in una clinica di Catania, in modo da verificare le sue condizioni "neuro, radiologiche, morfologiche e funzionali".  L'esame è stato disposto dai periti del Gup di Ragusa, su richiesta degli esperti della difesa per completare la perizia psichiatrica. 

La donna, attualmente detenuta, è accusata di aver strangolato il figlio Loris Stival, di 8 anni. Il Gup, Andrea Reale, ha concesso una proroga di altri 25 giorni agli esperti, che dovranno depositare le loro conclusioni entro il 15 maggio. La prossima udienza del processo sarà invece rinviata a data da destinare (era fissata per l'11 maggio). 

Veronica Panarello ha accusato, nel mese di gennaio, il suocero Andrea Stival di aver ucciso il bimbo: l'avrebbe fatto, secondo quanto sostenuto dalla donna, per impedire al bambino di rivelare una loro presunta relazione, che l'uomo ha sempre negato.