È tempo di vacanze e, per molti, si rinnova una classica domanda: cosa si può mettere nel bagaglio a mano? Chi viaggia abitualmente lo sa bene, ma chi si concede un volo ogni tanto non è altrettando ferrato sull'argomento. Il sito dell'Enac fornisce tutte le indicazioni in merito: ecco quali sono.

Anzitutto, il passeggero può introdurre in cabina un solo bagaglio a mano, la cui somma delle dimensioni non deve superare 115 centimetri. Salvo particolari restrizioni applicate dalla compagnia aerea, è possibile portare a bordo borsetta, soprabito, ombrello, apparecchi elettronici di piccole dimensioni come cellulare, PC portatile, macchina fotografica e videocamera. 

Via libera anche a rossetti, fard e cipria. E ancora, sono ammessi in cabina passeggini, libri, articoli acquistati all'interno dell'aeroporto, medicinali "indispensabili per scopi medicoterapeutici e dietetici strettamente personali e necessari per la durata del viaggio" e sostanze liquide nei limiti consentiti.

Tra i Lag (liquidi, aerosol e gel) sono accettati a bordo quelli acquistati nei 'duty free' e sigillati in sacchetti di sicurezza, i liquidi contenuti in recipienti trasparenti e di capacità non superiore a 100 ml e quelli da utilizzare durante il viaggio a fini medici (accompagnati da prescrizione medica) o per un regime dietetico speciale (ad esempio gli alimenti per l'infanzia).

Assolutamente vietati a bordo armi da fuoco, sostanze esplosive, oggetti contundenti e utensili da lavoro come saldatori e trapani. Tra gli oggetti più comuni non ammessi in cabina vi sono, invece, profumi, spray, mascara, dentifrici, deodoranti, gel, creme, lozioni ed oli, schiume da barba, rasoi e forbici con lame lunghe oltre 6 cm. Per quanto riguarda i prodotti alimentari, è proibito introdurre in aereo acqua ed altre bevande, yogurt, formaggio fresco, burro di arachidi e crema di cioccolata.