Per la 25enne Sarah Cummins, originaria dell'Indiana, è diventato realtà il peggiore incubo di ogni sposa: lo scorso 15 luglio il fidanzato l'ha abbandonata all'altare. Pare che i due promessi sposi avessero litigato qualche giorno prima, per motivi che lei non ha voluto renmdere noti. La ragazza ha raccontato che per pagare cerimonia e banchetto aveva studiato e lavorato duramente, mettendo da parte la cifra necessaria, che doveva comunque essere pagata, nonostante l'annullamento del matrimonio.

«Mi è caduto il mondo addosso, ero distrutta. Ma ero anche molto arrabbiata per tutto quel cibo che sarebbe stato gettato nella spazzatura», ha spiegato. 

Dopo qualche oraha chiesto aiuto alla sua wedding planner, Maddie LaDow, che le ha suggerito di offrire la cena, ormai già pagata, ai clochard di Indianapolis. Le due donne hanno contattato diversi centri di accoglienza per senzatetto di Indianapolis, invitando le persone. Così, il mancato matrimonio è diventato una festa per i meno fortunati. «Domenica partirò da sola per quella che doveva essere la nostra luna di miele, nella Repubblica Dominicana. Sono nervosa, ma mi farà bene, mi renderà più forte», ha rivelato Sarah alla stampa locale.