Due casi di infezione da Zika sono stati registrati in Italia. Il virus è stato infatti diagnosticato in due persone residenti a Modena e a Correggio (in provincia di Reggio Emilia) rientrate da poco da un viaggio all’estero. Secondo le aziende sanitarie locali, le condizioni delle due persone infette non destano preoccupazione. L’infezione sarebbe stata contratta nel corso di un viaggio all’estero in area già nota per presenza di virus Zika e si è manifestata al rientro in Italia.

L’infezione da virus Zika si può trasmettere principalmente con due modalità: tramite la puntura di zanzare tigre infette oppure in caso di rapporti sessuali con partner maschile infetto. Finora tutti i cittadini italiani che hanno contratto il virus si sono infettati durante un viaggio all’estero. In altre parole, si tratta di casi di malattia "importata".

I Comuni di Correggio, Reggio Emilia e Modena, in collaborazione con il servizio di igiene pubblica delle Aziende sanitarie, si sono attivati per organizzare tempestivamente i trattamenti nei luoghi di residenza e di lavoro delle due persone che hanno contratto il virus.