Sabato 29 giugno 2019 dalle ore 21:00 alle 22:30

“Percorrere i corridoi delle catacombe è un’avventura assolutamente soggettiva,che mette a nudo ricordi, paure, sensibilità nascoste e per tutti diverse… Scendiamo, dunque, ognuno alla ricerca della propria istantanea da immortalare”

Vi invitiamo sabato 29 giugno alle 21:00 a visitare le Catacombe dei Cappuccini di Palermo insieme a Dario Piombino-Mascali.
Guidati dall’autore del nostro volume dedicato alle catacombe, ne scopriremo l’origine, la storia e i misteri.
——————————————————————————————-
Biglietto: € 5,00

A coloro che acquisteranno il libro (€ 12,00) presso il bookshop del sito verrà omaggiato l’ingresso.

🔴 L’evento è riservato a un numero massimo di 40 partecipanti.

Per prenotare occorre inviare una mail a progetti@edizionikalos.com indicando nome e cognome, numero di partecipanti e un recapito telefonico.

📗 >>> http://bit.ly/catacombecappuccini
Come sono nate le catacombe dei Cappuccini di Palermo? Quali misteri custodiscono? Quali racconti contiene questo forziere unico al mondo, vero e proprio libro di una storia che si sviluppa lungo svariati secoli, ricchissimo di informazioni scientifiche, culturali, sociali? Che cosa è possibile fare per salvare un sito così importante dall’usura del tempo? In questa guida, Dario Piombino-Mascali accompagna il lettore in un percorso affascinante, in cui nessun aspetto è trascurato. Con la precisione di un testo scientifico e la felicità di una scrittura ariosa e mai statica, l’autore ci conduce per i corridoi di una dimora eterna che ancora oggi ospita famiglie illustri (tra queste Del Bosco, Filangeri, Gravina, Moncada e Ventimiglia) ma anche artisti, patrioti, borghesi, nel senso più ampio del termine. Per la prima volta da quel lontano 1599, anno della loro fondazione, le catacombe si svelano sotto moltissimi aspetti: dalla storia del luogo alla sua formazione, dai provvedimenti igienici alle credenze e alle pratiche funerarie, fino ad arrivare alle testimonianze di donne e uomini di arte e di lettere che non seppero resistere al fascino della città sotterranea. Un percorso che catturerà anche il lettore, in cui il maggiore paleopatologo siciliano suggella il legame, apparentemente inconciliabile, tra scienza e letteratura.

Su facebook