01Dalle prime stime, sembrerebbe che l’evento più dolce dell’anno possa arrivare a raggiungere cifre da record: alla capitale del cioccolato, Modica, sono già arrivate 55mila persone in ben 4 giorni.

20mila persone si sono presentate a Modica solo nella giornata di domenica, per assaggiare le squisite opere in cioccolato delle aziende locali, proposte al grande Festival del Cioccolato. La manifestazione partita quest’anno il 5 di dicembre e conclusasi ieri, è andata a sostituire già qualche anno fa, lo Eurochocolate; e quest’anno si parla di cifre da record.

È stato necessario anche l’intervento della protezione civile e di ben 160 studenti degli istituti alberghieri della zona, per organizzare l’evento e tenere sotto controllo l’incredibile afflusso di visitatori che la scorsa settimana e nello scorso weekend, hanno affollato le strade della nota città ragusana che ha dato i natali a Salvatore Quasimodo.

1.700 sono i chili di cioccolato che in quei giorni sono stati distribuiti per accontentare e allietare le oltre 55mila persone che sono giunte a Modica non solo dalla Sicilia, ma anche da altre parti d’Italia e del mondo. Bene anche il Museo del Cioccolato, inaugurato nell’aprile di quest’anno.
Il Consorzio di Tutela ha aperto i battenti in primavera, con una grande Italia spolverata di cacao e ha così proposto all’intera cittadinanza e ai turisti che sono venuti a visitarla la scorsa settimana in ben 9mila, informazioni sulla storia e le pratiche di questa antica tradizione locale, ricca anche di reperti e testimonianze.

Eppure il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, è contento ma non soddisfatto, perché nel frattempo è già con il pensiero a Expo 2015.
In questi giorni, Modica è stata infatti teatro di un accordo d’intesa tra il Cluster Bio-Mediterraneo, l’area espositiva di oltre 7.000 metri quadrati dedicata ai Paesi del Mediterraneo che la Sicilia gestirà ad Expo, e il “Cluster del cacao e del cioccolato”.

Presso la vetrina più importante d’Italia, Modica si preparerà ad inviare, dal maggio ad ottobre del prossimo anno, tutti gli uomini e i prodotti necessari a sostenere la città ma anche il resto dell’Isola, in quelle che sono le sue eccellenze, agricole e commerciali. Il “Cluster del cacao e del cioccolato” è dunque un’intesa stretta con diversi operatori del territorio, volta non solo a promuovere il cioccolato di Modica, ma anche altri prodotti tipici della Sicilia: come i gelati, le granite, i vini.

Andare ad Expo, significherà per Modica e la Sicilia tutta, costruire una rete di vendita in grado di promuovere tutto ciò che il territorio offre in termini di ricchezza e rispetto, sia dell’ambiente che della genuinità del prodotto, dal momento che ad Expo l’obiettivo principale sarà quello di sostenere le tipicità locali e la bio-diversità agricola.

Un’iniziativa che potrebbe dover significare un ulteriore afflusso turistico non solo verso l’Isola ma anche verso la città di Modica: «stiamo già lavorando per la prossima edizione (di ChocoModica) e stiamo valutando l’ipotesi di aumentare il numero dei giorni dedicati alla manifestazione», ha dichiarato il primo cittadino.

Autore | Enrica Bartalotta