PALERMO – Se un aereo non decolla in caso di sciopero del personale, i viaggiatori vanno rimborsati. "Lo sciopero infatti non è una motivazione valida per giustificare la cancellazione di un volo": sono le conclusioni della sentenza emessa dal giudice di pace del tribunale di Palermo, Daniela Liggio.

La vicenda si innesta su un volo cancellato da Ryanair, un Trapani-Girona per via dell'agitazione dei controllori di volo francesi. A fare causa alla compagnia aerea – spiega il "Giornale di Sicilia" – due viaggiatori palermitani, che hanno dovuto rinunciare alla loro vacanza a Barcellona. Secondo quanto deciso dal giudice, Ryanair dovrà risarcirli.