Novità per volare da e per la Sicilia.

Wizz Air sceglie Palermo per la sua quinta base in Italia. Con 2 Airbus A321 all’aeroporto internazionale “Falcone Borsellino”, la compagnia volerà verso 7 nuove rotte dal capoluogo siciliano. Si tratta di Basilea Mulhouse-Friburgo (EuroAirport), Bologna, Londra Luton, Pisa, Torino, Treviso, Verona, a fianco del già esistente servizio per Milano Malpensa. József Váradi, Group Chief Executive Officer di Wizz Air, ha detto: “Dopo 17 anni di operazioni di successo in Italia, sono lieto di poter dire che negli ultimi mesi Wizz Air ha raggiunto un punto di svolta ufficiale nella sua storia di crescita italiana. Dallo scoppio della pandemia siamo cresciuti sempre di più, avendo già raddoppiato la nostra capacità nel mercato italiano. La nostra nuova base a Palermo sottolinea il nostro impegno a diventare in Italia la compagnia aerea low cost più amata e attenta all’ambiente, sia per i viaggi nazionali che internazionali. Con il progresso delle campagne di vaccinazione europee e l’allentamento delle restrizioni, è con entusiasmo e grande piacere che accolgo i passeggeri a bordo”.

Wizz Air punta su Palermo

Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, ha aggiunto: “L’apertura della base Wizz Air nello scalo dell’aeroporto internazionale Falcone Borsellino conferma la grande attrattività turistica di Palermo e di tutto il suo comprensorio. È l’ennesimo risultato positivo di una gestione di eccellenza che ha permesso di costruire partnership nazionali e internazionali. Lentamente la città, dopo le rinunce e i sacrifici imposti dalla pandemia, sta riacquisendo la sua vocazione turistica. E l’arrivo di questa importante compagnia aerea ne è la conferma”. Giovanni Scalia, CEO di Gesap, ha concluso: “Raccogliamo i frutti di un anno di intenso lavoro, con la nascita della base di una nuova e importante compagnia aerea, che si è affacciata a Palermo soltanto nel 2020. Questa nuova collaborazione commerciale ha in serbo grandi prospettive di sviluppo per i prossimi anni, soprattutto per quanto riguarda l’ulteriore incremento del segmento di traffico internazionale”. Photo by Philip Myrtorp on Unsplash.

Articoli correlati