Il presidente della Terza Sezione del Tar di Palermo, Aurora Lenzo, ha sospeso il provvedimento del Comune sulla Zona a Traffico Limitato (Ztl). Il ricorso era stato presentato da un gruppo di cittadini. Il provvedimento è stato congelato fino al 6 aprile, quando si riunirà il collegio per discutere della sospensiva. Come si legge su "Repubblica", a 24 ore dall’avvio il Comune aveva deciso di rinviare l’ingresso in centro a pagamento.

Spiega il vicepresidente vicario del Consiglio comunale Nadia Spallitta:

"È stata accolta l'istanza di sospensione delle Zone a traffico limitato con decreto presidenziale del Tar Palermo, che ha ravvisato le ragioni di estrema urgenza e ha sospeso tutti i provvedimenti impugnati e in particolare quelli relativi alle tariffe delle Ztl, introdotte unitamente al contratto di servizio Amat e con successive delibere della Giunta.

Alla luce di questa sospensione ritengo che l'Amministrazione debba rivedere la sua posizione intransigente e di totale chiusura alle istanze dei cittadini, incontrandoli al più presto per definire in modo partecipato sia le Ztl che le relative tariffe allo stato attuale viziate, a mio avviso, perché illegittime, inique e non idonee a tutelare la salute dei cittadini".

Il sindaco Leoluca Orlando, poi, ha annunciato la decisione "di spostare l'entrata in vigore al 15 aprile. Da sabato in poi si potrà pagare il pass online, evitando così le code che si sono create in questi giorni agli sportelli".