Finalmente il freddo è arrivato anche in Sicilia!!! 

siamo stati, a gennaio, con temperature di oltre 25°, sole dardeggiante e, per quanto mi riguarda, un malessere insopportabile. Il caldo, fuori stagione, mi infastidisce….c'è un momento per tutto e , sono fermamente convinta che, l'alternarsi delle stagioni e delle temperature, sia la cosa migliore per il nostro corpo e per la nostra psiche.

Amo l'inverno, il freddo, la pioggia….forse perchè quì l'estate è talmente lunga, da diventare una vera fatica viverla .
Quindi, arrivato il freddo, si apprezzano, finalmente, le zuppe e tutti quei comfort foods che animano e arricchiscono le nostre giornate. 
Tra questi, le zuppe di legumi, ricchissime di sali minerali e proprietà nutritive indispensabili al nostro organismo, arricchite da ortaggi di stagione . Nulla è piu' buono e quindi…spazio alla fantasia a a ciò che abbiamo in frigo per creare dei piatti che ci fanno bene, sotto ogni punto di vista. 
Oggi vi propongo una zuppa di fagioli, gli ottimi fagioli Bellisario di Sarconi che, periodicamente, mi riassortiscono la fornitura dei loro pregiatissimi prodotti  IGP (Indicazione Geografica Protetta).
 
I fagioli hanno un alto contenuto di fibre, amido e sali minerali. 
100 gr di prodotto secco contengono soltanto 320 calorie e hanno un elevato apporto di ferro, calcio, fosforo e vitamine (B1, B2, PP) che li rendono un alimento particolarmente energetico.
 
Questa volta ho provato il tipo "Nasieddu Rosso" un ecotipo di cannellino nano, fondo bianco e macchiolina rossa .
Ho aggiunto cavolo viola e verza a fettine e cipolline borrettane , saltati separatamente con rosmarino, salvia e peperoncino, e poi , prima che finisca la cottura dei fagioli, aggiunti alla pietanza. Il tutto irrorato da ottimo olio extravergine d'oliva , a crudo e …. vaiiiiii con la zuppa goduriosa!!!
 

Ingredienti per 4 persone:
– 1 conf. fagioli Nasieddo Rosso 
– 2 carote
– 2 cipolle
– 2 coste di sedano
– 100 gr. di verza tagliata a fettine sottili
– 100 gr. di cavolo viola tagliato a fettine sottili
– 150 gr. di cipolline borrettane
– 1 rametto di salvia e 1 di rosmarino
– 1 peperoncino
– olio extravergine d'oliva

Procedimento:
– cuocere i fagioli in una pentola di coccio con carote, sedano, cipolle, salvia e rosmarino
– nel frattempo saltare in una pentola di coccio le verze e le cipolline borrettane con 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva, qualche foglia di salvia, di rosmarino e il peperoncino
– aggiustare di sale e lasciare appassire
– quando i fagioli sono teneri e lievemente disfatti, aggiungere le verze con le cipolline e cuocere, tutto insieme, per un quarto d'ora
– servire con un giro abbondante d'olio extravergine d'oliva e pane casereccio