Facebook sa sul nostro conto più di quanto non immaginiamo. Attivando ed utilizzando un account, infatti, condividiamo con questo social network moltissime informazioni, anche personali, in alcuni casi senza neanche rendercene conto. Situazione sentimentale, preferenze e orientamenti politici, amicizie e conoscenze sono soltanto alcune di queste: ecco 7 cose che abbiamo involontariamente rivelato a Facebook; le ha raccolte il sito Vox.

  1. Facebook sa quali foto ci ritraggono in bikini. Nel 2009 un professore della Harvard Business School ha scoperto che i social network vengono utilizzati principalmente dagli uomini per due motivi: cercare donne che non conoscono e cercare donne che conoscono. Esiste un'app in grado di passare in rassegna le foto dei contatti per trovare donne in bikini.
  2. Con l'app Breakup Notifier è possibile sapere quando i contatti di Facebook rompono con il partner, ricevendo una notifica via email nel momento in cui accade.
  3. Secondo Amnesty International, le informazioni che passano attraverso Facebook potrebbero essere utilizzati dai governi più autoritari per apprendere informazioni molto personali, come preferenze religiose e sessuali e tratti della personalità, da ritorcere contro i cittadini. L'app Trial by Timeline analizza le vostre informazioni del social network e vi fa vedere per cosa sareste puniti nei diversi Paesi.
  4. Chris Wilson del Time ha creato un app che valcola quando vi sposerete, facendo una media dell'età alla quale si sono sposati i vostri amici.
  5. L'applicazione On the Rebound mostra da quanto tempo i vostri contatti non hanno una relazione.
  6. YouAreWhatYouLike.com, sviluppata da due ricercatoi del Centro di Psicometria dell'Università di Cambridge, stima alcuni aspetti della vostra personalità sulla base delle informazioni presenti sul profilo.
  7. Wolfram Alpha Analytics è in grado di "disegnare" una mappa sociale dei vostri contatti, facendo una stima delle relazioni che ci sono tra di loro.