Un uomo piemontese di 51 anni è morto annegato la notte scorsa dopo essere rimasto intrappolato nella sua Fiat Punto sommersa dall'acqua in un sottopasso che si è improvvisamente allagato a causa del maltempo in provincia di Torino. Tre giovani hanno tentato di salvarlo a nuoto prima ancora dell'arrivo dei vigili del fuoco, ma purtroppo non ci sono riusciti. Nel sottopasso c'era infatti troppa acqua e la macchina è rimasta completamente sommersa. Per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Sul posto sono arrivati anche gli agenti della polizia municipale e i carabinieri.

Alberto Rostagno, sindaco di Rivarolo Canavese, ha dichiarato: "È arrivata tantissima acqua tutta insieme. Noi abbiamo tre pompe che entrano in funzione per svuotare il sottopasso quando si verificano situazioni di emergenza, ma non sono bastate. In pochi minuti la strada è rimasta sommersa sotto quattro metri di acqua e fanghiglia". Il primo cittadino ha trascorso la notte sull'ex statale dove questa mattina vigili del fuoco, cantonieri e addetti comunali sono ancora al lavoro per ripristinare le condizioni di percorribilità.

Quando si è reso conto di essere rimasto bloccato nel sottopasso, l'uomo ha avvertito il padre, che a sua volta ha lanciato l’allarme ai vigili del fuoco. "Sto soffocando", sarebbero state le ultime parole della vittima. Prima di arrendersi all'annegamento, ha tentato di aprire la portiera e di abbassare il finestrino, ma l’impianto elettrico della sua auto è stato danneggiato dall'acqua e non ha funzionato, e sempre la pressione dell’acqua ha impedito alla portiera di aprirsi. Fino alla tragedia.