Un bel colpo quello di ieri pomeriggio ad Aci Castello (in provincia di Catania) ed un lieto fine per la rapina in gioielleria. I carabinieri di Acireale sono infatti riusciti a bloccare i tre rapinatori che avevano preso d'assalto il negozio in questione.

 

Erano da poco scattate le 17, quando tre uomini con il volto travisato da occhiali da sole scuri e da cappellini e armati di pistola (una Beretta calibro 7,65) hanno tentato la rapina in gioielleria, presso Aci Castello. Una volta entrati, due di loro hanno intimato il titolare del negozio di consegnare soldi e gioielli, mentre il terzo complice era rimasto di guardia all'ingresso, con in mano una borsa pronta a portare via l'eventuale bottino.

Per loro sfortuna i carabinieri, appostandosi nel retro del locale, sono intervenuti quasi subito, riuscendo a bloccare in poco tempo la tentata rapina. E così Massimiliano Biffi, Rosario Campolo (entrambi di Catania) e Luciano Cavallaro (di Riposto) sono finiti in manette, sospettati inoltre di essere affiliati al clan Santapaola. Da tempo infatti i militari erano sulle tracce dei tre malviventi, adesso rinchiusi nel carcere di Catania Piazza Lanza.


Durante l'intervento è stata peraltro sequestrata un'Alfa Romeo 147, rubata precedentemente a Misterbianco ed utilizzata dai rapinatori.