Lo studio in cui operava era quello di un odontotecnico ma, anziché realizzare soltanto le protesi, su indicazione del dentista, faceva anche lui il dentista. Così un giovane odontotecnico si è messo nei guai ad Acireale ed è stato denunciato per esercizio abusivo della professione. I militari aveva notato uno strano flusso di persone dentro il laboratorio, che in realtà era un vero e proprio studio dentistico, dotato di apparecchiature di ultima generazione. 

Al momento dell'intervento dei Nas, c'erano molti pazienti nella sala d'attesa, che attendevano di essere visitati, ignari del fatto di trovarsi nello studio di un falso dentista. La persona denunciata non aveva alcuna laurea in odontoiatria e medicina e non aveva mai intrapreso alcun percorso formativo nel settore sanitario. I carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità hanno posto i sigilli e hanno sequestrato tutti i locali.

I carabinieri hanno spiegato che i cittadini hanno oggi a disposizione importanti strumenti per verificare se i professionisti a cui si affidano per le cure siano muniti o meno di laurea e di abilitazione: è sufficiente consultare l’Albo online dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della propria provincia, o il portale della Federazione Nazionale raggiungibile all’indirizzo www.fnomceo.it.