La Sicilia dice addio a un pezzo di storia: si è spento Salvo Napoli, esponente della tradizione secolare dei “pupari” catanesi, conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Aveva 73 anni.

Figlio d’arte, secondogenito di Natale e Italia Chiesa, è stato parte dell’attività di famiglia che ha portato la tradizione secolare dei pupari catanesi ad affermarsi in tutto il mondo.

“Partecipiamo al cordoglio della famiglia Napoli, per la scomparsa di Salvo Napoli – ha dichiarato il sindaco di Belpasso Daniele Motta -. Abbiamo avuto il piacere di ospitare i loro spettacoli nel nostro Comune, di apprezzarne la straordinaria competenza e la capacità di “modernizzare” l’opera dei pupi pur restando fedeli ad una complessa arte popolare che per essere espressa a livelli d’eccellenza, come i Napoli fanno da sempre, richiede passione, professionalità e sacrificio”.

La compagnia venne fondata nel 1921 a Catania, da Gaetano Napoli e oggi, giunta alla sua quarta generazione, rappresenta una significativa e importante realtà dell’opera dei pupi.