Macabra scoperta per i passanti: c'è una bara sulla spiaggia di San Leone. 

L'hanno trovata intatta adagiata sul tavolo di un chiosco (chiuso in inverno). Era munita di tutto, come anche del vetro per l'identificazione del cadavere. 

I passanti per svariati giorni hanno notato quella che, ad un primo acchito, poteva sembrare una brutta panca in legno. Nessuno poteva mai immaginare che si trattasse invece di una vera bara.

Allarmate le forze dell'ordine, gli uomini hanno trovato la bara adagiata sul tavolo di un chiosco (chiuso in inverno) proprio sulla spiaggia di San Leone ad Agrigento. 

In tanti hanno pensato ad uno scherzo di cattivo gusto come anche ad un chiaro segnale di intimidazione ai danni del titolare del chiosco estivo di San Leone. Ma infine, la verità viene sempre a galla, ed ha dell'incredibile.

Cosa ci fa una bara sulla spiaggia di San Leone?

Sembrerebbe che la bara sia stata acquistata all'estero e sia stata utilizzata come macabro arredo in occasione della notte di Halloween. Il proprietario poi ha pensato di "conservarla" all'esterno del chiosco, lasciandola sul bancone "tanto in inverno è chiuso"… non pensando alle reazioni della gente che sarebbe passata da lì.