Dopo l'individuazione dell'alga tossica nel mare di Sferracavallo, arrivano nuove segnalazioni. Il Comune di Palermo ha piazzato cartelli anche a Barcarello e Vergine Maria, con il divieto di avvicinarsi alla costa per elevata presenza di Ostreopsis ovata, detta comunemente "alga tossica".

Questo tipo di alga viene anche chiamata "invisibile", poiché è talmente piccola da non essere individuabile a occhio nudo. Tipica delle zone tropicali, è giunta da alcuni anni anche nel mare italiano.  L'alga tossica causa la morte di piccoli organismi acquatici, poiché provoca la diminuzione dell'ossigeno e, porta fastidi anche agli esseri umani. La zona a rischio alga tossica, quindi, si estende: si attendono nuove analisi dell'Arpa.