511-300x225Il ciclone Stephanie nelle scorse ore ha provocato piogge torrenziali – come da previsioni – su tutto il centro/nord Italia. In Toscana la situazione più critica, con accumuli significativi in tutta la Regione (picchi di 180mmin provincia di Lucca, 130mm in provincia di Pistoia e Livorno, 120mm in provincia di Grosseto) che stanno determinando in queste ore la piena di tutti i corsi d’acqua con l’Arno che preoccupa Pisa (qui la situazione in diretta).
In queste ore il ciclone si sta spostando al Sud, dove continua a fare caldo: dopo i +24°C di ieri in Sicilia, stamattina da segnalare temperature particolarmente miti come +20°C a Messina, Vittoria e Siracusa, +19°C a Reggio Calabria,+18°C a Catania, Agrigento, Bari, Lecce, Brindisi e Salerno, +17°C a Napoli, Cosenza, Crotone e Foggia, +16°C a Pescara e Ragusa. Nelle immagini satellitari che pubblichiamo a corredo dell’articolo possiamo osservare ingenti quantità di sabbia del Sahara sul Canale di Sicilia, sul cielo di Malta e in generale del sud. Attenzione, però, perchè la situazione sta cambiando: Trapani è ferma a +14°C, Palermo a +15°C, le temperature stanno crollando con forti venti di maestrale da nord/ovest e nelle prossime ore arriverà forte maltempo in tutto il centro/sud.
Il ciclone Stephanie si sta spostando verso il Sud, dove arriverà nelle prossime ore già da oggi pomeriggio con forti piogge e temporali sulla Sicilia occidentale, tra palermitano e trapanese, dove cadranno forti piogge con temperature in picchiata. Sarà una serata fredda e ventosa, tipicamente invernale, in tutta la Sicilia, con nevicate oltre i 1.000 metri sulle Madonie e nei rilievi della zona occidentale dell’isola. Il maltempo interesserà anche Marche e Abruzzo, con nevicate però solo oltre i 1.300 metri di quota. Nella sera/notte e poi ancora domani, mercoledì 12 febbraio, il maltempo insisterà su gran parte del centro/sud con nevicate oltre i 1.300/1.400 metri. Attenzione ai forti temporali nel basso Tirreno, tra Calabria e Sicilia, dove ci saranno anche fenomeni estremi (grandinate e trombe d’aria) a causa dei contrasti termici provocati dallo scontro tra le masse d’aria fredde in arrivo dopo il caldo primaverile di queste ore. Per monitorare la situazione in diretta potete scorrere le nostre news in tempo reale e le pagine del nowcasting: satellitisituazione,fulminazioniradar e webcam. Sulla nostra pagina di facebook trovate ulteriori aggiornamenti e potete interagire con la Redazione inviando foto, segnalazioni o qualsiasi tipo di riflessione. Se volete, scriveteci e inviateci le foto anche all’indirizzo di posta elettronica,redazione@meteoweb.it.

Peppe Caridi