TRAPANI. La compagna di un notaio è stata trovata a vendere droga ad un minorenne. 

Adesso la vicenda potrebbe ingrandirsi terribilmente portando allo scoperto altre delicatissime questioni. La donna coinvolta nella strana vendita di droga è la marsalene Giada Rosa Musillami, di 36 anni, compagna del più illustre notaio Francesco Di Natale, detentore di un lussuosissimo studio nel corso principale della città. 

Per la donna, sono scattati i domiciliari; ma la questione è molto strana. Il movente, che avrebbe spinto la Musillami a vedere droga ad un minorenne, ancora si sconosce. Vista la condizione economica dei due, sicuramente il tutto, non avveniva per mancanza di danaro. 

L’accusa è pesante: cessione di hashish ad un minore di 14 anni. L'indagine è apertissima.

L’operazione è stata condotta da polizia e agenti della sezione di Pg del Corpo forestale che hanno notificato all’indagata la misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale dI Trapani.