"Attacco terroristico" a Londra: nel primo pomeriggio di oggi sono stati avvertiti colpi d'arma da fuoco all'esterno della Camera dei Comuni. Il Parlamento è stato sigillato, la seduta sospesa. Secondo quanto affermato da un commesso parlamentare alla Reuters, due persone ferite sono state trattate oltre i cancelli che immettono nella sede istituzionale, ma testimoni parlano di almeno una decina di feriti su Westminster Bridge, travolte da un'auto. Un assalitore sarebbe stato ucciso dagli agenti.

Da una prima, sommaria ricostruzione che si legge sul Guardian, l'uomo potrebbe aver dapprima investito i passanti su Westminster Bridge, affollato come sempre dai turisti che dal ponte scattano foto al Big Ben. Quindi l'aggressore armato di coltello avrebbe pugnalato le due persone e un agente di guardia all’interno del perimotro del Parlamento. La polizia ha quindi aperto il fuoco. Un elicottero-ambulanza è atterrato nel giardino della Camera dei Comuni e ha portato via i feriti più gravi. I feriti sono almeno una decina. 

Non sfugge la concomitanza tra l'accaduto e il primo anniversario degli attacchi dei jihadisti all'aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles. Un portavoce ha dichiarato che la premier Theresa May "è in salvo". Il leader della Camera dei Comuni, David Liddington, ha confermato che "un uomo è stato colpito dalla polizia", ma ha anche aggiunto che "arrivano notizie di violenti incidenti nelle vicinanze", presumibilmente in riferimento alle persone ferite su Westminster Bridge. L'ex ministro degli Esteri polacco Radoslaw Sikorski ha diffuso su Twitter un video che mostrerebbe persone a terra, ferite, su Westminster Bridge.

IL VIDEO: