Nelle giornate più calde, percorrere tragitti in auto può essere difficile ma, per fortuna, esiste l'aria condizionata. Alcuni guidatori hanno l'abitudine di lasciare il motore acceso per qualche minuto, prima di partire, in modo che si rinfreschi l'abitacolo, o di sostare tenendo l'auto e l'aria condizionata accesa. Questo comportamento, apparentemente privo di controindicazioni, in realtà viola un articolo del Codice della Strada. 

Stando a quanto recita l'articolo 157 comma 7-bis, sostare col motore acceso è reato: durante la sosta il motore dell'auto deve essere essere spento, a meno che non si voglia andare incontro a una multa che va da 216 a 432 euro. La norma tutela l'ambiente da emissioni nocive. Il divieto è relativo esclusivamente alla sosta, non alla fermata, per la quale bastano pochi secondi, e vige per tutto l'anno, non solo in estate. Il reato fu introdotto nel 2007, tramite un decreto legge.