Di fatto è morto per una coltellata all'altezza dell'inguine che lo ha dissanguato. Marius Airinei, 35enne romeno, sabato sera si trovava in una nota discoteca di Latina, nel Lazio, per la serata dedicata al concorso di Miss Romania. La polizia ha rintracciato in appena 24 ore il presunto omicida e i suoi complici.

Pare che l'aggressione sia avvenuta per futili motivi: la vittima avrebbe ballato con la donna dell'omicida, una delle ragazze in gara. Ma ci sono troppi aspetti ancora da chiarire: sembra che il corpo del 35enne sia stato trasportato all'esterno del locale e che questo abbia accelerato la morte, anziché aiutare i soccorsi. Inoltre, il personale della discoteca avrebbe buttato della segatura per pulire il sangue, rendendo ancora più difficili i rilievi.

I filmati delle telecamere di videosorveglianza, insieme agli scatti del fotografo ufficiale e alle testimonianze dei presenti, hanno comunque permesso di acquisire elementi importanti alle indagini, fino all'arresto del presunto omicida, anche lui romeno. La discoteca, affittata da alcune settimane a un gruppo di ragazzi romeni che organizzavano feste private, è stata sequestrata.