A fuoco il bar di un palermitano ad Ancona: le fiamme hanno letteramente divorato l'interno del bar pasticceria "Rosanero", di proprietà di Paolo Di Maio. Tutto è accaduto nella notte tra lunedì 2 e martedì 3 gennaio: il locale era chiuso per ferie e avrebbe riaperto il 5 gennaio, ma alle 3:30 del mattino è scattato l'allarme. Il fumo ha riempito l'intera palazzina e dodici famiglie sono corse in strada. Il bar è famosissimo in città per i prodotti tipici siciliani. Gli investigatori non escludono alcuna pista: potrebbe essersi trattato di un cortocircuito generato dai componenti di uno dei frigoriferi, ma potrebbe anche esserci dietro la mano di qualcuno.

«In poche ore sono andati distrutti 16 anni della mia vita", ha detto ad AnconaToday il titolare. «Ho perso tutto ma conto di riaprire», ha aggiunto il palermitano Paolo Di Maio. «Non so quantificare il danno. Ho ricevuto messaggi sui telefoni di mia moglie in cui le persone che conosciamo si dicevano dispiaciuti per quanto successo e noi non capivamo, poi ho acceso il mio telefono e mi hanno chiamato i miei dipendenti. Io ero fuori Ancona e sono tornato. Io conto di riaprire dopo 16 anni della mia vita».

Foto: PalermoToday