1624727_662481847123669_1503425904_nConfesercenti Assoturismo Sicilia: bene la ricapitalizzazione degli introiti dei parchi archeologici e dei siti museali nella valorizzazione dei patrimonio culturale


Lo sviluppo turistico dei nostri luoghi non può prescindere dalla necessità di approntare più efficienti modelli di gestione delle risorse economiche provenienti dai servizi resi nell’ambito della fruizione dei nostri siti museali e archeologici.

Gaetano Pendolino, Responsabile Assoturismo Confesercenti Sicilia, sottolinea l’urgenza di avviare un dialogo serio e responsabile con la classe politica regionale, al fine di scongiurare che l’economie derivanti dagli incassi del nostro sistema museale e dei parchi archeologici vengano utilizzate per coprire spese che nulla hanno a che fare con la gestione, il mantenimento e la promozione dei nostri beni culturali.

È apprezzabile in tal senso “precisa Pendolino” la proposta presentata dalla V commissione dell'Assemblea Regionale, agli Assessori Stancheris e Sgarlata ovvero di destinare i fondi provenienti dagli introiti dei musei e siti archeologici siciliani, dedotto il 30% di competenza dei comuni, ad un capitolo specifico per la promozione e gli investimenti nei Beni Culturali Siciliani.

Ciò, conclude Pendolino, sarebbe una prima garanzie volta ad evitare lo spreco di risorse turistiche regionali, nonché un chiaro segnale da parte del Governo di volere realmente investire in un settore che in Sicilia potrebbe offrire grandi opportunità a sostegno della ripresa economica e dei livelli occupazionali.

Foto di Alessandro Sacco per il Concorso Fotogfrafa il territorio del Distretto turistico valle dei Templi