Veleni, erbe magiche, magia terapeutica e medicina popolare nella Palermo antica, sulle tracce di donne medichesse, guaritrici, streghe e avvelenatrici. Si terrà venerdì 31 maggio, alle 20.45, l’appuntamento ideato e proposta da TACUS, dal titolo “Belladonna: Guaritrici e streghe tra medicina e inquisizione“.

Sarà una passeggiata raccontata storico – antropologica, che ricostruisce l’identità socio culturale femminile e il rapporto con il Collegio medico e il Tribunale della Santa Inquisizione. Dalla lettura delle ricette delle medichesse ai processi per maleficio, un tour per dar luce al filo sottile che separa l’arte di medicare da quella di maleficare.

«Mani femminili che quotidianamente, sminuzzano sostanze e le mescolano al cibo, ai quali si affida il compito di star meglio o di risanare, di rinvigorire o, al contrario, di indebolire fino ad uccidere».

Il tour è un racconto itinerante e non è da intendersi come una visita guidata; non prevede ingressi e avverrà totalmente in esterna. L’adesione è valida solo su prenotazione, da effettuarsi telefonicamente al 320.2267975 (attivo WhatsApp). In caso di anomalie o imprevisti, lo staff si riserva di annullare/posticipare l’evento. Variazioni ed eventuali modiche saranno comunicate tempestivamente a tutti i partecipanti. Il costo è di 3 euro (5 euro per i soci non tesserati).

Qui trovate ulteriori dettagli.

Articoli correlati