Non ci sono purtroppo buone notizie per il piccolo A.M., il bimbo di tre anni che sabato sera ha battuto la testa mentre giocava nella sua casa di Marsala: si trova in "condizioni disperate". Lo hanno comunicato i medici dell'ospedale Villa Sofia di Palermo, dove il piccolo si trova ricoverato in seguito ad un intervento chirurgico che ha cercato di fermare un'emorragia

Già nella giornata di ieri era stata dichiarata la morte cerebrale. Il bimbo, dopo un po' di tempo in seguito all'incidente, ha accusato un malore ed è stato portato in ospedale, a Marsala. In seguito è stato trasferito nel capoluogo siciliano.

Il parroco della chiesa Santa Maria Ausiliatrice di Marsala, don Gino Costanzo, ha invitato i fedeli a pregare per il piccolo. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri per ricostruire l'esatta dinamica di quanto accaduto.