Il giudice ha deciso: è stato affidato ai nonni paterni il bimbo di un anno che nel mese di luglio era stato ricoverato al Policlinico di San Donato (Milano) a causa di gravi problemi cardiaci. Il piccolo risultava molto denutrito: le indagini della polizia locale di Milano hanno rivelato che i genitori lo nutrivano seguendo la dieta vegana (senza quindi alcun cibo di derivazione animale, compresi latticini e uova).

Il Tribunale dei minori del capoluogo ha stabilito che i nonni dovranno impegnarsi per garantire al bambino un'alimentazione adeguata. Non è stato fatto divieto alla mamma di vederlo. Nel caso in cui gli assistenti sociali del Comune e i medici che hanno in cura il piccolo dovessero verificare altre anomalie dal punto di vista alimentare o di cura, non è escluso che il minore possa essere portato in una comunità protetta.