Ingerisce una bustina di topicida e finisce in ospedale. Un bimbo di circa tre anni, che si trovava nella sezione femminile del carcere di Messina Gazzi, dove è reclusa la madre, è rimasto vittima del brutto incidente: è stato ricoverato ed è fuori pericolo, quindi dovrebbe essere dimesso oggi. La detenuta, una donna nigeriana, ha anche una figlia di poco più grande, la quale si trova a sua volta dentro la struttura carceraria.

Molti gli aspetti da chiarire in merito alla vicenda: anzitutto bisognerà comprendere di quale sostanza si trattasse esattamente e perché si trovasse al di fuori delle celle. Gli accertamenti del caso sono in corso, al fine di capire se siano stati seguiti tutti i protocolli di sicurezza.

FOTO DI REPERTORIO