A soli 22 mesi è morto, schiacciato dal peso di una cassettiera Ikea. Il terribile episodio è avvenuto negli Stati Uniti: la mamma del bimbo, Janet McGee, ha raccontato di aver lasciato il piccolo Ted che dormiva nella sua stanza e che, quando è tornata dopo circa 20 minuti, ha visto che il mobile era caduto sul bimbo, uccidendolo. Si tratta del terzo episodio del genere: prima di Ted McGee, altri due bimbi hanno perso la vita per lo stesso motivo. La cassettiera Ikea in questione è Malm, che può diventare pericolosa se non viene ancorata in modo corretto alla parete. L'azienda, in seguito al terribile episodio, ha diffuso una nota, in cui si legge:

Noi di Ikea pensiamo che i bambini siano le persone più importanti del mondo e che la loro sicurezza abbia la massima priorità. Desideriamo sottolineare che il modo migliore per prevenire il ribaltamento della cassettiera è quello di ancorarla al muro, come indicato nelle istruzioni per il montaggio.

Il colosso svedese ha ribadito che nel caso nel piccolo Ted McGee la cassettiera Malm non era stata attaccata al muro.

Foto: Today.it