Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci è stato in visita ufficiale a Caltabellotta, nell’Agrigentino. Ad accogliere il governatore, il sindaco Calogero Cattano e il presidente del Consiglio comunale, Rino Granillo.

Nello Musumeci in visita a Caltabellotta

La visita di Musumeci è stata un’occasione per ricordare l’elevato potenziale di questo territorio. Il presidente della Regione era accompagnato dall’assessore alle Autonomie locali, Marco Zambiuto. Si è intrattenuto nei locali della biblioteca, anche con gli assessori e i consiglieri.

Nello Musumeci ha esortato i responsabili dell’amministrazione comunale a «Superare l’atavica rassegnazione e trovare la forza per lavorare alla ripresa, puntando sul patrimonio di cui la cittadina già dispone: arte, paesaggio, enogastronomia e tradizioni popolari».

La storia di Caltabellotta è molto antica e affonda le radici nel passato della Sicilia. Per la sua posizione geografica ed i suoi capisaldi territoriali, venne identificata dagli storici Inveges, Boudrand e Ottavio Gaetani con l’antica città Sicana di Camico sulle cui rovine sorse la greca Triocala.

Adagiata sul Kratas, un lembo meridionale dei Monti Sicani, Caltabellotta è una delle più antiche città della Sicilia. Con i suoi tre picchi (Monte S. Pellegrino, Monte Castello e Rupe Gogàla), ha rappresentato un punto strategico dalla notte dei tempi.

La sua posizione straordinariamente forte ha fatto di questa cittadina montana uno snodo rilevante e l’ha resa protagonista, per oltre duemila anni, della storia di tutto il territorio che va dal fiume Belice al fiume Platani.

Nel corso della sua visita, il presidente della Regione si è recato nella Basilica dell’Assunta e ha voluto anche effettuare un sopralluogo all’eremo San Pellegrino, nella cui zona sono in corso i lavori di consolidamento del costone roccioso, finanziati dalla Struttura contro il dissesto idrogeologico che fa capo allo stesso Musumeci.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati