Un incidente devastante, che ha distrutto un'intera famiglia. Ed è stato arrestato per duplice omicidio, omissione di soccorso e guida in stato di ebbrezza il camionista Emil Volfe, 63 anni. Sull'autostrada A4 Torino-Milano, alla barriera di Rondissone, ha travolto due auto provocando la morte di due persone: Chouifi El Mostafa, 39 anni, e la moglie Rharif Nora, 30 anni, marito e moglie a bordo con i tre figli.

Il 63enne non si era nemmeno accorto di aver travolto due auto alla barriera di Rondissone. Intanto la più piccola dei tre figli, una bimba di pochi mesi, è ricoverata in terapia intensiva, in prognosi riservata. Nell'incidente la piccola ha riportato un grave trauma cranico e un trauma epatico, oltre alla frattura di un femore. Sono invece sotto osservazione nel reparto di chirurgia i fratelli, che nello schianto hanno riportato vari traumi ma non sono in pericolo di vita.

Il tir ha travolto l'auto, una Fiat Idea, e l'ha trascinata per circa 200 metri prima di proseguire la sua folle corsa in direzione Milano. La polizia stradale lo ha fermato a Villarboit (Vercelli), dopo 40 chilometri.