Medaglia d'oro per Giorgia e Serena Lo Bue, sorelle siciliane che difendono i colori della Canottieri Palermo: le sportive, con la maglia della nazionale azzurra ai mondiali assoluti di Plovdiv, in Bulgaria, si sono lasciate alle spalle gli Stati Uniti, diventando campionesse del mondo.

Il trionfo di Giorgia e Serena Lo Bue

Giorgia e Serena Lo Bue sono partite alla grande, staccando le avversarie sin dalle prime battute. Le due si sono lasciate alle spalle le americane Jennifer Sager e Jilian Zieff. "Sapevamo di poter fare una buona gara, e avrebbe potuto starci anche il record del mondo vista la velocità del campo. Purtroppo il vento contro ci ha ostacolato ma va bene così, siamo molto felici di questo titolo e per noi è un punto di partenza nella categoria leggera assoluta», hanno detto, a fine gara, Giorgia e Serena Lo Bue. Le sorelle Lo Bue hanno dominato la scena con un tempo di 7.30”840, superando di quasi 15” la coppia di atlete americane.

Soltanto un sesto posto, invece, per il quattro di coppia pesi leggeri femminile che ha schierato nell’equipaggio anche Giulia Mignami dell’Aetna Catania.

A proposito di Plovdiv

Plovdiv  è una città della Bulgaria di 339.129 abitanti[1] (678 860, nella omonima regione), capitale storica della Tracia e la seconda città del paese dopo la capitale Sofia. La città è da sempre punto di riferimento di varie culture e per le sue articolate e millenarie vicende storiche. Questa località è nota per la bellezza del suo centro storico in stile rinascenza bulgara (ovvero il Rinascimento bulgaro di inizio Ottocento), uno dei meglio conservati della nazione. È servita da un aeroporto.
Il 17 ottobre 2014 è stata designata, insieme a Matera, come capitale europea della cultura 2019.

La città di Plovdiv è situata sulle sponde del fiume Marica, a circa 152 km a sud-est della capitale della Bulgaria nella parte meridionale della piana di Plovdiv, una pianura alluvionale che forma la parte occidentale dell'Alta Pianura di Tracia. Circondata dagli Antibalcani a nord-ovest e dai monti Rodopi che la circondano a sud. L'area metropolitana di Plovdiv si estende su una superficie di 101 km², che è meno dello 0,1% della superficie totale della Bulgaria. Questo rende la città la più densamente popolata del paese con 3.776 abitanti per km².

Il territorio su cui sorge Plovdiv comprende sei colli di sienite, tradizionalmente chiamati dai suoi abitanti tepeta: Džendem, Bunardžik, Sahat, Nebet, Džambaz e Taksim. Gli ultimi tre formano il nucleo centrale e antico della città. Fino all'inizio del XX secolo i colli erano sette ma il più piccolo (Markovo Tepe) è stato distrutto.

Foto Instagram @lobuesisters