Capretto al forno: Ricetta della nonna Pina. Questo tipo di carne ha un caratteristico odore selvatico che non a tutti è gradito, ed in questa ricetta la nonna Pina svela uno dei suoi segreti per eliminare quello sgradevole tanfo. Basta aver tempo e pazienza ed alla fine il vostro capretto saprà accontentare il gusto di tutti i commensali, bambini inclusi.

RICETTA

Ingredienti
1,5 kg Capretto
Pan grattato q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.
Sale e Pepe q.b.
Rosmarino fresco
Salvia fresca
4 Spicchi di aglio
6 Limoni
10 Pomodorini datterini

Preparazione
In una ciotola capiente con acqua tiepida e limoni tagliati a quarti, inserite i pezzi del capretto precedentemente sgrassati e lavati. Conservate nel frigo e cambiate l’acqua dopo circa tre ore. Ripetete l’operazione dopo altre tre ore ed infine lasciate la carne nel frigo per tutta la notte a bagno con i limoni. Quindi uscite il capretto dal frigo e sciacquate per bene sotto acqua corrente per eliminare il grasso in eccesso e nel frattempo preparate la marinata in una teglia capiente con olio extravergine d’oliva, il succo di due limoni, 4 spicchi d’aglio incamiciato tagliato a metà, due/tre rametti di rosmarino fresco, alcuni ciuffetti di salvia fresca, ed infine un pizzico di sale e pepe. Sistemate i pezzi del capretto precedentemente salati e rigirateli nell’intingolo e conservate la teglia nel frigo per almeno 3 ore rigirando di tanto in tanto la carne. In una ciotola mettete il pan grattato con salvia e rosmarino spezzettati per profumarla insieme ad un po’ di sale. Quindi procedete con la panatura dei pezzi di capretto e sistemateli in una teglia capiente, mettete mezzo pomodorino datterino sopra ogni pezzo ed infine irrorate con un filo d’olio extravergine d’oliva. Infornate a 160° per circa 1 ora. Uscite la teglia dal forno e sistemate il capretto in una pirofila e servite caldo. Buon appetito!