Polpa di ricci "allungata" con carote, esplode il caso a Palermo. I militari della Guardia Costiera hanno multato tre venditori ambulanti, attivi nella zona tra Mondello e Partanna. Alcuni consumatori hanno segnalato la presenza di carote tritate, così sono scattati i controlli: un ambulante è stato multato, così come il titolare di una pescheria.

Un terzo ambulante ha inveito contro gli agenti, minacciandoli e colpendo uno di loro con una cesta di ricci lanciata con violenza. Il militare è finito in ospedale con una prognosi di 10 giorni e il venditore è stato arrestato, con le accuse di oltraggio e minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento di beni di proprietà dello Stato e lesioni dolose.

L'arresto è stato convalidato e sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa del processo, che si terrà l'11 settembre. I ricci sequestrati, circa 20 chili, sono stati distrutti dopo i controlli dei veterinari.