A Corleone, nell’entroterra della provincia di Palermo, si trova un luogo che sembra uscito da un racconto di fiabe, ancora non troppo conosciuto. Stiamo parlando della Cascata delle Due Rocche, formata dal salto del fiume San Leonardo, che è un affluente del fiume Belice.

Meta prediletta di molti appassionati di fotografia, non ha dimensioni troppo imponenti, ma è grande dal punto di vista della bellezza. È alta circa 4 metri e si trova a pochi passi dal paese, in mezzo a due alte rocche (come suggerisce il nome). Finisce su un piccolo laghetto e poi prosegue il percorso nel bosco.

Come raggiungere la Cascata delle Due Rocche

Raggiungere la Cascata delle Due Rocche non è facilissimo e, probabilmente, è proprio per questo che ha mantenuto il suo status di luogo pressoché incontaminato. Bisogna attraversare il paese e chiedere indicazioni agli abitanti del luogo.

Quando si arriva al cancello di ingresso, comunque, c’è uno slargo che consente di parcheggiare l’auto. La zona non è molto grande e la si può visitare in circa mezz’ora. Si tratta di un’esperienza che vi consigliamo di fare, perché sarete avvolti dalla natura, con il cinguettio degli uccellini e il suono dell’acqua che scorre.

Naturalmente il periodo migliore è la primavera, momento in cui il fiume è ricco d’acqua e tutt’intorno è un tripudio di colori. Sconsigliata l’estate, perché si rischia di trovare pochissima acqua. Indossate abbigliamento sportivo e comodo. Occhio alle scarpe: il terreno intorno è abbastanza fangoso.

La Cascata delle Due Rocche – Foto Emy Caltabellotta

Chiudiamo con una curiosità sulla Cascata delle Due Rocche: il sito Hundredrooms, qualche tempo fa, l’ha inserita nell’elenco delle cascate italiane più gettonate, mettendola al primo posto tra quelle meno conosciute (LEGGI QUI).

Foto in evidenza: Gino Di Leo