Il nostro viaggio alla scoperta della Sicilia ci porta oggi a due passi da Marineo, cittadina in provincia di Palermo, per conoscere meglio la Naca della Serena. Si tratta di una cascata circondata dalla natura, che non tutti conoscono.

Dove si trova la Naca della Serena

Boschetti, rocce e il rumore dell’acqua: questo è il paesaggio che ci si trova davanti quando si raggiungono questi luoghi. Una Sicilia in cui domina la natura che, per molti, è una piccola oasi di pace. La cascata presenta ai suoi piedi una piscinetta, e tutto crea suggestive sfumature nei toni dell’azzurro.

Siamo abituati a sentire parlare delle grandi mete turistiche della nostra isola, tra spiagge incantevoli e tour delle bellezze architettoniche. Distanti da quelle mete si trovano contesti come quello della Naca della Serena, proprio nell’entroterra palermitano. Il nome invita al relax e non potrebbe essere altrimenti. Si apre nel cuore della valle del fiume Eleuterio, tra boschi e pareti rocciose scavate dal tempo e dall’acqua.,

Il panorama è molto invitante, con il torrente Acqua di Masi che scorre impetuoso nel verde e poi si tuffa tra le rocce, in una piccola conca che crea una piscina naturale. Raggiungere questo luogo non è difficile.

Come arrivare

La Naca della Serena è poco distante da Marineo, in provincia di Palermo. Alle porte del borgo ha inizio un sentiero che porta proprio alla cascata, con un percorso molto facile, adatto a grandi e piccini. Si snoda attraverso un chilometro circa, quindi non è per nulla difficile. Si parte dal paese e, in un primo momento, ci si ritrova tra vecchi mulini e casali abbandonati.

Si attraversano poi luoghi in cui domina la natura: in alcuni punti è necessario mettere un po’ i piedi a mollo, proseguendo nel sentiero del fiume, quindi abbiate cura di avere un abbigliamento e gli accessori adatti. Al termine del sentiero ci si ritrova davanti a uno splendido panorama: una conchetta circondata da pareti rocciose, dalle quali l’acqua del torrente si getta per dare vita a cascate fragorose.

In basso, una piscina naturale. L’ideale per godersi un meritato relax! Il periodo più indicato per visitare la Naca della Serena è quello primaverile o estivo ma, di fatto, potete organizzare una gita in ogni momento dell’anno. Sconsigliati, naturalmente, i periodi di piogge abbondanti, in cui il terreno diviene fangoso (e quindi vi è un maggiore rischio di scivolare).

Foto di Virgilioferrara – Opera propria, CC BY-SA 4.0.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati