CALTANISSETTA – "L’avvocato Tipo non lo conosco, so soltanto che era il difensore di Pace". Il processo per il presunto scandalo-Expo prende il via in questi termini: a parlare è Giuseppe Nastasi, numero uno del consorzio Dominus e a sua volta imputato nell'altro troncone dello stesso procedimento che si sta celebrando con rito abbreviato a carico di nove imputati, tra cui un avvocato nisseno. Lo si apprende da "gds.it", che scrive testualmente:

Mentre a questo filone con il rito immediato al tribunale di Milano presieduto da Raffaele Martorelli, sono interessati il legale nisseno Danilo Tipo (assistito dagli avvocati Flavio Sinatra e Giuliano Dominici) tirato in ballo per riciclaggio aggravato, e la cui difesa ha chiesto senza ottenerlo che il processo non fosse celebrato nel capoluogo lombardo ma, piuttosto, dinanzi il tribunale di Bologna; e, ancora, l’imprenditore di Pietraperzia, Liborio Pace (difeso dagli avvocato Antonio Impellizzeri e Daniele Stamberg) ex socio dello stesso Nastasi, Giuseppe Lombino di Palermo (assistito dall’avvocato Giuseppe Presutto) e Giovanni Alessandro Moccia (difeso dall’avvocato Alessandro Vallese).