Dalla Sicilia a Vienna. Lo chef Ciccio Sultano ha aperto a Vienna Pastamara Bar con Cucina. Si tratta di un ristorante affacciato sulla lobby del prestigioso Ritz-Carlton, uno degli hotel più lussuosi della capitale austriaca. Sultano, stellato del ristorante Duomo di Ragusa, porta la sua Sicilia: agli ospiti viene proposta una cucina siciliana contemporanea che non si limita alla cena, ma include anche colazione, pranzo e aperitivo.

Negli ambienti, estremamente eleganti, predominano colori caldi ispirati all’olio, al grano e al sale. L’idea è quella di proporre piatti da condividere, sorseggiando un buon vino o un drink. Nel menu ci sono i classici dello chef, come la Pasta Taratatà, fino ai dolci della tradizione, dal cannolo alla cassata. Ci sono anche dei piatti più easy, come i panini gourmet: da provare, ad esempio, quello con tonno rosso, radicchio e formaggio Ragusano Dop.

Ciccio Sultano apre a Vienna

“Cucineremo siciliano, alla maniera antica con più piatti al centro della tavola – spiega Ciccio Sultano -. Si potrà sorseggiare un calice di vino siciliano, un drink, un cocktail, un caffè. Pastamara possiamo paragonarla a una piazza, aperta sul mondo e al tempo stesso riservata, dove la qualità assoluta del cibo e delle preparazioni mettono in gioco la semplicità, tra cucina educata e cucina gourmet, in un contesto elegantemente informale.

Ho scelto Pastamara, che in siciliano sta per “cioccolato”, associando questa spezia al senso del viaggio. Oggi il cioccolato è l’alimento che dopo il sale viaggia di più per il pianeta. E così, nel logo di Pastamara, la fava di cacao si è trasformata simbolicamente in una macchina volante, un po’ Zeppelin un po’ mongolfiera”.