01AGRIGENTO  (di Silvio D’Auria) –   E’ già iniziata la fase di preallerta della Protezione Civile che, attraverso i suoi comunicati, chiede di prestare massima attenzione inibendo la fruizione delle aree costiere e dei lungomari,  in particolare  nell’agrigentino

A causa dell'arrivo di un Ciclone tropicale sulla Sicilia, nelle prossime ore sono purtroppo attesi peggioramenti delle condizioni meteorologiche per i forti venti e le possibili mareggiate sulle zone costiere. La squadre di intervento della Protezione Civile sono già nelle aree interessate in fase di preallerta, appunto.

"Questo tipo di Ciclone è caratterizzato da venti violenti – si legge in uno degli ultimi comunicati diffusi dalla Protezione Civile – con intensità di tempesta o uragano che generano condizioni di mare in tempesta e producono, sulla costa, mareggiate di particolare gravità con brusco innalzamento del livello del mare. A seguito dell'impatto con la terraferma, il Ciclone comunque tenderà a perdere forza ma ci vorranno delle ore”.

Il Dipartimento della Protezione Civile e la Regione Siciliana, che stanno seguendo l'evoluzione del fenomeno, hanno attivato l'intero sistema di protezione per l'adozione di tutte le misure preventive necessarie a ridurre il rischio, in particolare volte a interdire la viabilità costiera esposta, a interrompere le attività all'aperto, a garantire la sicurezza del traffico in porti e aeroporti, delle attività negli impianti industriali e delle reti di servizio. Il sistema sta rafforzando le misure per l'eventuale risposta all'emergenza e informando la popolazione interessata.

Con successivi aggiornamenti e bollettini meteo saranno comunicati, dalla Protezione Civile,  maggiori indicazioni sull'evoluzione del fenomeno e le rispettive localizzazione e intensità.  (AGRIGENTO, Silvio D’Auria)