A tutti è capitato di dover riscaldare la pizza del giorno prima. Ma come fare? Il sito Foodbeast ha stilato una lista dettagliata dei modi possibili per farlo.

Partiamo dalle scelte più ovvie: il forno o il microonde sono le soluzioni più utilizzate e dipendono molto dal grado di fame e la qualità del nostro palato. Il primo è più lento ma lascia la pizza fragrante e croccante; il secondo invece è per i più frettolosi e meno sofisticati, bastano 30 secondi per una pizza calda anche se un po' molliccia. Sul web suggeriscono di mettere un bicchiere d'acqua nel microonde per ovviare al problema ma il forno rimane comunque la soluzione migliore.

Un'altra scelta è la padella: uno dei metodi migliori per riscaldare la pizza, basta riscaldare una padella antiaderente a fuoco basso su cui mettere sopra la pizza con due gocce d'acqua, poi coprire con un coperchio e aspettare qualche minuto. La padella dovrebbe mantenere al meglio la croccantezza e far sciogliere il formaggio senza perdere sapore.

Tuttavia ci sono metodi meno ortodossi. Foodbeast ci suggerisce infatti due oggetti da utilizzare per ottenere una pizza calda e croccante, il ferro da stiro e l'asciugacapelli: il primo va posizionato ben caldo a contatto con la crosta inferiore della pizza e il secondo va passato sopra – a 15 centimetri di distanza – in modo da riscaldare la parte superiore. Niente di più facile. Foodbeast garantisce risultati eccellenti.