Umberto Veronesi è morto da poche ore quando Matteo Renzi sale sul palco a Viareggio e lo ricorda così: "Vorrei che arrivasse un grande abbraccio a Umberto Veronesi e alla sua famiglia. Vorrei che nel suo ricordo potessimo lavorare con ancora più intensità perché questo paese migliori, cambi, sia forte, del resto Umberto era un testimone della battaglia per il sì al referendum". Insomma, proprio nel momento del dolore il premier ha ricordato l'oncologo declinandolo verso un'impronta politica.

Inutile da dire, le reazioni del web nei confronti del presidente del Consiglio sono state feroci. Umberto Veronesi si è spento ieri a 90 anni. Ne avrebbe compiuti 91 tra pochi giorni. Fino all’ultimo è stato lucido, racconta la sua storica assistente Donata Francese. Nel testamento affidato a "Repubblica", il medico sottolinea come il pensiero e le idee siano immortali, invitando l’umanità a usare le proprie capacità di pensiero autonomo, "adottando il dubbio come metodo". Un testamento rivolto ai giovani medici ai quali dice: "Siate dubbiosi e trasgressivi".