Riapre la Comiso Ragusa. Sono terminati i lavori dell’Anas sulla strada statale 115 della Sud Occidentale Sicula. Il tratto stradale in questione è molto trafficato.

Tanti i veicoli che lo percorrono quotidianamente, perché consente di raggiungere Ragusa da diversi comuni iblei. La Comiso-Ragusa è stata riaperta dopo una chiusa di due mesi. Sono stati effettuati i lavori che hanno riguardato il ripristino funzionale delle opere minori e la messa in sicurezza dell’arteria stradale.

Durante il periodo in cui è stata chiusa, non sono mancati i rallentamenti e i problemi per i viaggiatori che avevano la necessità di recarsi da Ragusa all’aeroporto di Comiso.

Finiti i lavori lungo la Comiso-Ragusa

La strada statale 115 dir Sud Occidentale Sicula (SS 115 dir) è una strada statale italiana che collega la maggior viabilità Sicilia all’area archeologica di Selinunte.

La strada ha inizio a sud-ovest di Castelvetrano, diramandosi dalla strada statale 115 Sud Occidentale Sicula, di cui sfrutta il vecchio tracciato fino allo svincolo per la strada provinciale 56 (vecchia sede della statale in direzione Menfi).

Dopo un percorso di 7,5 chilometri giunge nella località balneare di Marinella di Selinunte da dove si accede all’area archeologica di Selinunte. La riapertura della Comiso-Ragusa rappresenta sicuramente una positiva notizia per la viabilità lungo le strade della Sicilia.

FOTO DI REPERTORIO