croceCi sono vicende tristi che sembrano non finire mai. E' come se quel fatto, quel dolore, si ripresentasse prepotentemente nella tua vita, fino a quando sarai in grado di affrontarlo con uno spirito nuovo. Non si fa mai l'abitudine al dolore, fa sempre male, ma possiamo far crescere in noi la consapevolezza e dilatare il nostro cuore all'amore. Non c'è altra strada, dobbiamo fare tesoro dello nostre esperienze passate e essere capaci di accogliere sempre! Mai chiudersi al dolore! Il dolore si può nascondere, evitarlo, ma poi esplode quando meno te lo aspetti e paghi con gli interessi l'essergli sfuggito. Non possiamo scappare a questo mondo e chiudere gli occhi alla sofferenza e alla vita. Dobbiamo invece correre al mondo, alla vita e accogliere tutto: il bello e il brutto. La nostra grande capacità sarà di nutrici della bellezza, delle belle storie, della speranza e saper accogliere la sofferenza, lo sconforto, la paura. Nella nostra guerra di tutti i giorni dovremo essere nel mondo. ma avendo nel cuore la gioia della vita e la speranza, con queste armi potremmo portare sulle nostre spalle anche il dolore più grande.