Si sono conosciuti in chat, ma quello che sembrava un normale rapporto di amicizia avrebbe preso poi i contorni di una persecuzione. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Pachino hanno denunciato per atti persecutori un uomo di 28 anni: avrebbe prima corteggiato e poi, poiché non corrisposto, perseguitato, una ragazza di 20 anni e una di 24, rendendosi protagonista di pedinamenti e appostamenti, sfociati anche in spintoni e percosse. Il comportamento dell'uomo avrebbe procurato alle vittime uno stato di ansia e tensione: le due ragazze si sono viste costrette a cambiare le loro abitudini e uscivano di casa soltanto in compagnia, nascondendolo all'indagato per paura di una sua reazione.