Lunedì 4 Febbraio, alle ore 20.00, prenderà il via, con un Gala interamente dedicato a Giuseppe Verdi, la Settimana Musicale Agatina (quinta edizione), prestigiosa kermesse musicale organizzata dal Coro Lirico Siciliano (insignito del prestigioso riconoscimento dell’Oscar della Lirica) e dall’Arcidiocesi di Catania, che ogni anno si svolge con le adesioni, i riconoscimenti e i patrocini delle più prestigiose Istituzioni pubbliche e ecclesiastiche.

Giuseppe Verdi è senza ombra di dubbio il più popolare compositore operistico della storia e il Coro Lirico Siciliano ne è, da anni, uno dei maggiori interpreti a livello internazionale.

Alcune tra le più belle pagine dei massimi capolavori scritti dal Cigno di Busseto saranno interpretati dalle magnifiche voci che compongono il complesso corale siciliano diretto dal suo Maestro del Coro stabile, Francesco Costa.

Nella prima parte sarà eseguito il celebre Stabat Mater, composizione unica per bellezza, fraseggio, modernità e sentimento.

Nella seconda parte, le struggenti melodie dei più appassionati e immortali cori tratti da Nabucco, I Lombardi alla Prima Crociata, Macbeth, Il Trovatore, La Traviata, La Forza del Destino, Aida e Otello; una accurata selezione dei grandi capisaldi verdiani per omaggiare la Martire etnea alla vigilia della grande festa.

L’ ampio programma concertistico sarà arricchito dalla VIII Edizione del Premio “Sicanorum Cantica”, che annualmente viene consegnato agli artisti, siciliani e non, che contribuiscono alla crescita culturale artistica della Sicilia.

Per l’Edizione 2019 la città etnea diventerà capitale della lirica e della cultura a livello internazionale grazie alla parata di stelle che interverranno all’evento concertistico del 4 Febbraio; ospiti di caratura mondiale riceveranno il prestigioso riconoscimento ideato dal Coro Lirico Siciliano per un’autentica festa della musica e dell’opera.

LUCIANA SERRA, ha debuttato nel 1966 Budapest e da allora ha calcato i palcoscenici dei più prestigiosi teatri italiani e internazionali diretta da maestri del calibro di Claudio Abbado, Georg Solti, Nikolaus Harnoncourt.

Soprano di coloratura apprezzata in tutto il mondo ha raggiunto il pieno successo negli anni settanta, quando si è esibita in Lucia di Lammermoor di Donizetti e ne La sonnambula di Bellini, ruoli con i quali ha in breve tempo conquistato i palcoscenici dei principali teatri di tutto il mondo.

Specialista del repertorio operistico italiano del primo Ottocento, è in grado di spaziare dall’ opera buffa al genere drammatico, affrontando con relativa facilità i brani più virtuosistici per mezzo di una voce cristallina, estesa ed assai agile.

In particolare sono rimaste nella memoria le performance del 1987 e del 1988 al Teatro Regio di Torino rispettivamente nel Barbiere di Siviglia di Rossini e nel Don Pasquale di Donizetti, di cui la casa discografica Nuova Era ha pubblicato su CD le registrazioni dal vivo. Altrettanto notevole, sempre durante gli anni ottanta, l’ interpretazione della Regina della notte nel Flauto magico di Mozart, prima alla Royal Opera House di Londra e in seguito alla Staatsoper di Vienna.

ORAZIO SCIORTINO, collabora con importanti istituzioni musicali in Italia e all’estero: il Teatro alla Scala di Milano, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, I Concerti del Quirinale (in diretta su Rai Radio 3), Accademia Filarmonica di Verona, Festival Pergolesi-Spontini di Jesi, Associazione Scarlatti di Napoli, Maggio Musicale Fiorentino, Bologna Festival (ricevendo il Premio del Pubblico 2014) , Swiss Ensemble New Wave, Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Festival de Wallonie, KlaraFestival di Bruxelles, Libano, Lituania, Arabia Saudita, Brasile (Sala Cecilia Meireles tra gli altri) Perù, Uruguay, etc..

Ha registrato per Rai Tre, Radio Tre, Radio Classica, Radio Svizzera Italiana e per le case discografiche Dynamic, Bottega Discantica, Limen Music e Sony Classical.

TEATRO D’OPERA ASTRA, il più blasonato e prestigioso teatro dell’isola maltese.

Il Teatro Astra, situato nel centro della capitale di Gozo, da un cinquantennio offre poliedriche offerte culturali di alto livello artistico trasformando l’isola maltese in un punto di riferimento per la cultura a livello internazionale.

Il Teatro dell’opera maltese è divenuto negli anni sede delle più importanti e rilevanti produzioni d’opera di Malta.

BRUNO TORRISI, attore italiano, conosciuto soprattutto per i ruoli che ha interpreto nei film di mafia e in quelli ambientati in Sicilia come ne Il commissario Montalbano, Paolo Borsellino, L’ultimo dei Corleonesi, Il capo dei capi, Squadra antimafia – Palermo oggi e L’isola dei segreti – Korè.

In teatro ha recitato il più delle volte con la regia di Armando Pugliese. Al cinema ha lavorato in L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore nel 1995, Perduto amor di Franco Battiato nel 2003 e La passione di Giosuè l’ebreo di Pasquale Scimeca nel 2004.

In televisione, oltre alle già citate fiction, ha recitato in Carabinieri 6, R.I.S. 4, Un caso di coscienza 4, La terza verità, Il bambino della domenica e Pane e libertà.

Tutti gli spettacoli musicali, che avranno inizio alle ore 20.00, saranno accessibili con contributo di 10 euro finalizzato all’ampliamento del percorso artistico delle terrazze della Monumentale Chiesa della Badia di S. Agata all’interno del progetto “Un balcone sul barocco di Catania”.

La manifestazione musicale continuerà poi il 9 Febbraio con una PRIMA ASSOLUTA: l’Inno – Cantata “Vergine Buona” realizzato in onore della Santa Patrona Etnea da Marco Frisina, compositore autorevole nel campo della musica sacra del novecento.

La serata evento, in prima nazionale, prevederà l’esecuzione della PASSIO AGATHÆ con musiche composte da Frisina e testi tratti dalla Passio della martire etnea (drammaturgia a cura di D. Cori).

Per info

badia@diocesi.catania.it

grancoro@hotmail.it

Telefono: 340 42 38 663

Biglietti disponibili presso i circuiti TICKETONE e presso la Chiesa della Badia di S. Agata sita in Via Vittorio Emanuele, 182 – Catania