Non bisogna abbassare la guardia ed è importante continuare a rispettare le regole. Siamo ancora in emergenza Coronavirus, come ha ricordato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ospite stamani della trasmissione Ombinus di LA7.

Il Governatore ha sottolineato che, purtroppo, una parte della popolazione del Sud e della Sicilia ha assunto un atteggiamento un po’ più rilassato negli ultimi giorni: questo atteggiamento non va bene, poiché può vanificare gli sforzi fatti fino a ora.

«Abbiamo adottato la linea del rigore e dell’intransigenza, che finora ha pagato, ma sappiamo benissimo che il picco deve ancora arrivare – ha spiegato Musumeci -. Sono molto preoccupato per l’atteggiamento di relax che ha aggiunto la popolazione del Sud, e in particolare quella della Sicilia. Finora abbiamo osservato le norme secondo le quali bisogna stare a casa.

Ora c’è una sorta di “liberi tutti”, una errata convinzione che il peggio sia passato e che quindi, con la fatalità e con l’aria scanzonata, ci possiamo concedere anche il lusso di una passeggiata. Chi fa questo è un irresponsabile e mette a rischio la propria vita e quella degli altri. Bisogna intensificare la presenza delle pattuglie e delle forze dell’ordine, per sanzionare gravemente chi si fa trovare in giro senza avere una giustificazione accettabile. Bisogna fare qualche settimana di sacrificio, altrimenti vanifichiamo gli incredibili sforzi fatti fino adesso.

Articoli correlati