Antonino Buttitta è partito da Bagheria per raggiungere Assisi, a bordo di un carretto trainato dal suo federe cavallo Gandalf. Il suo è un viaggio anzitutto spirituale e di pace, un pellegrinaggio dopo la grande paura della pandemia, che lo ha messo in grande crisi.

In carretto da Bagheria ad Assisi

Nella giornata del 4 ottobre, dedicata a San Francesco d’Assisi, Antonino e Gandalf hanno lasciato la Sicilia, partendo da Bagheria. La meta è Assisi: “Nell’epoca in cui la moda è quella di partire per mete esotiche, lontanissimo il mio desiderio è riscoprire il vero senso profondo del viaggio. In questo caso, la destinazione è Assisi, autentica città della pace. Un pellegrinaggio di pace dopo la grande paura della pandemia che mi ha messo in grossa crisi”, racconta Buttitta, come riportato da BlogSicilia.it.

Antonino Buttitta nasce da una famiglia di carrettieri, quindi i lunghi viaggi sono come una “tradizione di famiglia“. L’esperienza della pandemia lo ha portato ad avere più tempo da dedicare al suo cavallo e, così, sono tornati vivi i ricordi delle passeggiate con i nonni. Se il meteo sarà clemente, arriverà ad Assisi tra una quindicina di giorni.

Il suo desiderio è ritrovare un senso profondo del viaggio: da qui la scelta di una meta come Assisi, città della pace per eccellenza. Attraverso fatiche ed emozioni, Antonino percorrerà un vero e proprio cammino verso la pace, in un momento storico molto delicato, segnato da diversi eventi difficili, come la guerra e la pandemia.

Buttitta ha lasciato Bagheria il 4 ottobre. Da quel giorno, procede di giorno, fermandosi per la notte, riposando e trovando ricovero. Con lui c’è Gandalf, il cavalo per il quale ha scelto un nome che omaggia la saga di J.R.R. Tolkien dedicata alle avventure nella Terra di Mezzo. In questi giorni, il siciliano sta attraversando l’Abruzzo. A tanti è già capitato di incontrarlo lungo la strada, tra il passaggio di un’automobile e degli altri mezzi.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati