01In occasione del Laboratorio Musicale che terrà ad aprile all'ccademia Universe Dance di Misterbianco, Rory Di Benedetto; autore, produttore e compositore siciliano; racconta come la musica possa trasformarsi da grande passione nata e maturata in Sicilia ad una professione ricca di successi riconosciuti in ambito nazionale.

 

 

Catania, 18 marzo 2016

 

"Anche se dipingo una mela, c'è la Sicilia" disse una volta Renato Guttuso.

La frase riassume l'essenza di un'isola in cui arte e bellezza si fondono e fanno parte del dna delle persone. Un'isola fonte di ispirazione e trampolino di lancio per generazioni di artisti che da sempre, fino ai giorni nostri, regalano il proprio talento – in tutte le arti – ad un pubblico che supera i confini isolani.

 

Sicilia, terra di musicisti appassionati e pieni di talento che qui muovono i primi passi riuscendo; grazie allo studio, alle grandi capacità e alla propria determinazione; ad imporsi al pubblico nazionale conquistando grandi successi.

 

E' il caso di Rory Di Benedetto; autore, produttore e compositore catanese; in questi giorni in Sicilia in occasione del Laboratorio Musicale che terrà il 5 aprile all'Accademia Universe Dance di Misterbianco.

 

La sua è una carriera importante, iniziata con gli studi musicali intrapresi in Sicilia e a Napoli con grandi maestri del calibro di Fio Zanotti e Umberto Iervolino e incoraggiata dai tanti amici discografici che hanno saputo dargli i giusti input per iniziare il suo percorso professionale nella musica, percorso brillante e oggi in ascesa.

 

Autore, compositore, talent scout, presidente dell'etichetta indipendente RMI; da meno di un anno firma in esclusiva per le edizioni BMG e NoComment; casa editoriale di uno dei più acclamati artisti italiani, Marco Mengoni. Insieme all'artista e al team scrive e compone brani diventati grandi successi discografici e radiofonici, tra questi "Ricorderai l'amore", "Resti Indifferente", "Dove siamo" e il secondo singolo "Parole in Circolo" estratto dall'album "Le cose che non ho".

 

A febbraio lo troviamo a Sanremo in veste di autore compositore di "Infinite Volte" di Lorenzo Fragola che si classifica quinto. Per lo stesso artista lavora anche al brano "Sospeso" uscito con l'album "Zero Gravity" l'11 Marzo di quest'anno. Nell'ultimo disco degli Zero Assoluto, in uscita 18  Marzo, è coautore compositore del brano "In Noi" e sono tante altre le produzioni su cui sta lavorando proprio in questi mesi.

 

La sua gavetta parte dalla Sicilia nel 2000. I suoi inizi come autore lo vedono impegnato con artisti emergenti (che – racconta – gli hanno dato tante soddisfazioni) a livello regionale e anche nazionale, partecipando con i suoi brani a diversi concorsi/contest e talent regionali.

 

Nel 2015, dopo 14 anni di gavetta, i suoi brani iniziano a viaggiare all'interno del mondo discografico nazionale (grazie a Pico Cibelli A&R Director Sony Music) fino ad arrivare "alle orecchie" di altre Major come Warner e Universal. Da lì, una carriera costellata di successi e collaborazioni nazionali di grande spessore artistico.

 

Si dichiara felice di poter tornare in Sicilia per trasmettere le sue conoscenze e la sua passione per la musica alle future leve del mondo musicale isolano.

 

L'obiettivo del suo prossimo Laboratorio Musicale? Lo chiediamo a lui che ci spiega quanto sia importante per i giovani affidarsi a chi la Musica la fa di mestiere:

 

"All'interno dell'Accademia di Canto e Danza Universe Dance cercherò di spronare tutti coloro che magari  non sanno di poter avere la dote dello scrivere e del comporre melodie. Volutamente non dico "insegnare a scrivere e comporre" perché, paradossalmente, questi corsi non creano nuovi autori e compositori ma possono fornire consigli molto utili sul come approcciarti alla musica, su cosa fare, su quali tecniche bisogna utilizzare, cercando di seguire poi quello che è sempre il talento naturale della persona. Talento che si affina studiando sicuramente molto, leggendo, ascoltando molta musica, chiedendo consigli a chi fa questo professionalmente, senza improvvisarsi. Certo, sicuramente non si tratta di un laboratorio fine a se stesso. Si cerchera' di fare altri incontri appunto per capire chi puo' provare a scrivere la propria canzone e chi no, attraverso esercizi e trucchi del mestiere".

 

Secondo Rory la collaborazione in ambito musicale favorisce la creatività:

 

"L'obiettivo del laboratorio sara' quello di collaborare tutti insieme alla creazione della canzone. In questo mondo  non bisogna essere egoisti  perchè, anche se ognuno di noi può lavorare da solo perchè ne ha le capacita', e' sempre molto utile lavorare anche in coppia o con piu' persone in quanto scrivere con un altro autore crea uno scambio di pensieri, di idee, di mentalita', di generazione (nel caso in cui si ha un'età differente). Questo insieme di input  dà vita ad una creatività che è essenziale per lo sviluppo di un brano. Quando lavoro con altri autori cerco di carpire in chi mi sta accanto quello che vuole comunicarmi e, vi giuro, nascono delle idee pazzesche: tutto parte da un'emozione, da una scintilla che scocca e sognando sopra di essa ci scrivi una canzone. Tutto poi passa all'artista che la fara' sua e ci fara' quello che vuole".

 

Quindo salutando Rory gli chiediamo se da questo laboratorio musicale potrebbe nascere una canzone, ci risponde sorridendo: "Mai dire Mai…. E' possibile!".

 

Per saperne di più sul Laboratorio Musicale

 

Il Laboratorio Musicale di Rory Di Benedetto si terrà martedì 5 Aprile al Centro Studi Danza e Canto "Universe Dance" di Misterbianco  ed è organizzato dalla Direttrice artistica Annalisa Pellegrino e dall'insegnante di canto Valentina Scillato.

 

Per richiedere informazioni sul Laboratorio è possibile contattare il numero telefonico 

392/ 44.20.718 o scrivere all'indirizzo e-mail annalisapellegrino85@gmail.com.